+39 0874 1862628  Mon-Fri 9-13/15-18 (GTM +1)

Oggi inauguriamo la nuova rubrica intitolata #molisefoodporn.

Questi giorni di quarantena ci costringono a stare a casa e ci permettono di cucinare manicaretti più impegnativi . Ecco che il sabato sarà dedicato alle ricette tipiche molisane, in modo da poterle preparare per la domenica, il giorno migliore per sedersi a tavola qualche momento in più.

Abbiamo deciso di iniziare questa rubrica con Ia ricetta dei Calzoni di San Giuseppe, il “Cavezone”, piatto tipico di Riccia che onora questo Santo due volte l’anno: il 19 marzo e il Primo Maggio in omaggio al padre di Gesù con la messa solenne, processione per le strade del paese e grande pranzo in casa in cui si servono 13 portate tradizionali.

 

L’impasto del cavezone è molto delicato e il ripieno è particolarmente vellutato.

La sua particolarità sta nella farcitura, composta da: ceci, miele e/o zucchero ed essenza di cannella o di vaniglia o di cedro

Ingredienti

Per la sfoglia:

  • 2 kg di farina di grano tenero;
  • 1 uovo;
  • Strutto q.b.
  • Acqua q.b.
  • Pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 1 kg di ceci;
  • Miele e/o Zucchero q.b.
  • Essenza di cannella o di vaniglia o di cedro q.b.

Procedimento

Per la sfoglia: Iniziamo versando la farina su una spianatoia e lavoriamola con acqua, uovo e sale fino ad ottenere un composto di media durezza. Successivamente iniziamo a stendere la sfoglia, con l’aiuto di un mattarello o con la sfogliatrice, creando due sfoglie molto velate e che andremo a ungere manualmente di strutto.

Dividiamo la sfoglia a strisce sottili e sovrapponiamole facendo combaciare quella unta rivolta in superfice. Arrotoliamole su loro stesse, continuando ad ungerle, fino a formare dei dischi e poi lasciamoli riposare avvolgendoli in un canovaccio. Una volta riposati, riprendiamo i dischi e iniziamo a stenderli nuovamente, formando delle sfoglie poco meno di 1 centimetro.

Per il ripieno: Mettiamo a mollo i ceci circa 1 giorno e mezzo prima; laviamoli bene e cuociamoli con un pizzico di sale. Una volta cotti, togliamoli dal fuoco, scoliamoli poco alla volta e iniziamo a sbucciarli. Tolta la buccia iniziamo a schiacciare i ceci, ottenendo un composto morbido e compatto e uniamo all’impasto il miele e/o lo zucchero e l’essenza di cannella o di vaniglia o di cedro.

Ritagliamo le sfoglie, con un attrezzo idoneo, formando dei cerchi, con un diametro di circa 10 centimetri. Adagiamo su ogni metà dei cerchi il ripieno e chiudiamoli formando delle mezze lune.

Per la cottura è necessario friggerli, quindi riscaldiamo l’olio e dopodiché deponiamo i calzoni, lasciandoli cuocere fino ad ottenere una doratura. Una volta cotti, lasciamoli asciugare su una carta assorbente e dopodiché gustiamoci questa delizia.

La Ricetta dei Calzoni di San Giuseppe

Today we inaugurate the new column entitled #molisefoodporn.These quarantine days force us to stay at home and allow us to cook more demanding dishes. Here the Saturday will be dedicated to the typical Molise recipes, so you can bring them to the table on Sunday, the best day to sit at the table a few more moments.We decided to start this section with the recipe of the Calzoni di San Giuseppe, the "Cavezone", a typical Riccia dish that honours this Saint twice a year: on March 19 and May 1 in homage to the father of Jesus with the solemn MASS, the procession through the streets of the town and big lunch in the house where 13 traditional courses are served.Here the link to the recipe!https://feelitaly.it/en/blog-en/calzoni-di-san-giuseppe/Credit: Municipality of RicciaOggi inauguriamo la nuova rubrica intitolata #molisefoodporn. Questi giorni di quarantena ci costringono a stare a casa e ci permettono di cucinare manicaretti più impegnativi . Ecco che il sabato sarà dedicato alle ricette tipiche molisane, in modo da poterle portare in tavola la domenica, il giorno migliore per sedersi a tavola qualche momento in piùAbbiamo deciso di iniziare questa rubrica con Ia ricetta dei Calzoni di San Giuseppe, il “Cavezone”, piatto tipico di Riccia che onora questo Santo due volte l’anno: il 19 marzo e il Primo Maggio in omaggio al padre di Gesù con la messa solenne, processione per le strade del paese e grande pranzo in casa in cui si servono 13 portate tradizionali.Qui il link per la ricetta!https://feelitaly.it/blog/i-calzoni-di-san-giuseppe/Credit: Comune di Riccia

Pubblicato da Feelitaly su Sabato 14 marzo 2020

Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*