+39 0874 1862628  Mon-Fri 9-13/15-18 (GTM +1)

Milioni e milioni di persone viaggiano, ad ogni ora, ad ogni minuto. Oggi, più che mai, le persone stanno esplorando il mondo attorno a loro.

Il modo in cui le persone viaggiano è diversificato: fare una crociera, pernottare in un resort, visitare dei parchi a tema, non è la stessa cosa di conoscere, incontrare degli artigiani locali o partecipare ad una lezione di cucina a casa di una nonnina.

Nel primo esempio stiamo parlando di turismo di massa, che ha caratterizzato la maggior parte degli anni ’80 e ’90, prodotto di una industria multi-miliardaria focalizzata al creare ulteriore reddito. La maggior parte del guadagno creato dal turismo di massa non resta nel luogo visitato bensì è suddiviso tra le grandi società transnazionali. Di fatto si tratta di un turismo incentrato per lo più al creare denaro , imponendo regole e standard ai territori in cui sono presenti agenzie di viaggio.

Esiste però, un altro modo di fare turismo. Ed è quello creato dalla popolazione locale per la popolazione locale, rispettandone le tradizioni, l’ambiente e la natura.

Un turismo che supporta le comunità locali minimizzando al massimo l’impatto negativo che può avere l’economia sull’ambiente.

Questo è il concetto di turismo responsabile. Un processo che coinvolge direttamente la popolazione locale, che crea dei contributi positivi al patrimonio naturale e culturale del luogo, che offre un’esperienza autentica ai turisti creando dei rapporti con la gente locale, ciò permette una migliore e profonda conoscenza dell’ambiente circostante.

So di aver enfatizzato di più gli aspetti positive di  uno e quelli negative dell’altro, ma noi di Feelitaly, abbiamo fatto questa scelta. Abbiamo deciso di preservare la nostra cultura, il nostro territorio e le nostre tradizioni e desideriamo che anche tu viva questa esperienza autentica.

Noi abbiamo fatto una scelta; tu fa la tua!

Ma ricorda, Greta ti sta osservando!

 

di Andrea R.